Menu

World Cafè Pratice Mediation

World Cafè Practice Mediation, ha lo scopo di permettere ai mediatori di incontrarsi, conoscersi, scambiarsi le proprie esperienze, contribuire attivamente con idee e proposte costruttive su questioni inerenti la pratica della mediazione, prosegue l’iniziativa di Progetto Conciliamo.

I differenti professionisti mediatori presenti si confrontano, discutono e avanzano proposte concrete, le quali potranno contribuire al miglioramento dell’istituto della mediazione nella sua attività futura.

Ecco alcuni degli argomenti trattati nelle varie edizioni del World Cafè Practice Mediation:

Robert Gavick
Quali difficoltà si incontrano nella pratica della mediazione e come potrebbero essere superate
Quali tecniche di mediazione vengono utilizzate con più efficacia
Quali tecniche possono essere migliorate.
Come comunicare che cos’è la mediazione e come far arrivare il messaggio della sua utilità ed efficacia al cosiddetto “uomo della strada"
Paulina Nowakowska
Come redigere un verbale negativo
Come migliorare l'istituto della mediazione: proposte concrete
Come comunicare cos'è la mediazione: costruire una comunicazione rivolta al cittadino
Durante lo svolgersi della mediazione, quando mi sono trovato più in difficoltà e quando mi sembra di avere fatto la scelta più opportuna
Tomasz Dziuda
Quali azioni possono rivelarsi efficaci per coinvolgere i professionisti (in special modo gli avvocati), affinché consiglino ai propri clienti di usare lo strumento della mediazione: creare un'ipotesi di lavoro
Quali sono le criticità dell'attuale normativa
Quali sono i principi e le linee guida che devono costituire i presupposti fondamentali per una normativa in tema di mediazione
Quali sono i criteri su cui costruire la formazione del mediatore affinché sia garantita la qualità della mediazione"

 

 

Come è facile notare le domande sono di tre tipi differenti: alcune hanno un riferimento soggettivo, relativo all'esperienza individuale nella pratica della mediazione, altre più generiche e infine altre la cui  natura è tecnica. Prevedibilmente questa differenza si è riflessa nelle risposte, più lunghe ed articolate per la prima domanda, brevi e schematiche per la terza.

World Cafè

World Cafè (4)

1^ Edizione - 7/11/2012

Osservazioni WCPM del 7 novembre 2012

Scopo del WCPM è stimolare lo sviluppo di un dialogo orizzontale e inclusivo attraverso una distribuzione casuale dei partecipanti e la creazione di un ambiente adeguato ad un confronto diretto.

I partecipanti vengono distribuiti in piccoli gruppi di circa cinque persone dove ciascuno di essi, entro un certo lasso di tempo, ha la possibilità di condividere con il resto del gruppo le proprie opinioni riguardo al tema proposto; scaduto il tempo tutti, eccetto gli " host", sono invitati a cambiare tavolo creando così di volta in volta nuovi gruppi per ogni argomento trattato. Alla fine delle sessioni le riposte sviluppate vengono condivise in plenaria.

 

Read more...
Subscribe to this RSS feed